EASD 2017
EASD 2017
A Focus on CV

Fruttosamina e albumina glicata per la previsione del rischio di diabete e di complicanze microvascolari


L’emoglobina glicosilata ( HbA1c ) è la misura standard con cui monitorare ( 2-3 mesi ) il controllo del glucosio a lungo termine nelle persone con diabete mellito ed è ora utilizzato per la diagnosi di diabete.
La fruttosamina e l’albumina glicata sono indicatori a breve termine ( 2-4 settimane ) del controllo glicemico, che potrebbero aggiungere informazioni prognostiche complementari a HbA1c.

Ricercatori, attraverso l’analisi dello studio ARIC ( Atherosclerosis Risk in Communities ) hanno cercato di chiarire la capacità delle misurazioni di fruttosamina e di albumina glicata a identificare le persone a rischio di diabete mellito incidente o le complicanze diabetiche.

Sono state misurate l’albumina glicata e la fruttosamina in campioni di sangue di 11.348 adulti senza diabete mellito e 958 adulti con diagnosi di diabete mellito ( sia di tipo 1 sia di tipo 2 ) che hanno partecipato alla seconda prova dello studio ARIC nel periodo 1990-1992 ( linea di base ).

Sono state valutate le associazioni di fruttosamina e albumina glicata con il rischio di diabete incidente, retinopatia e rischio di malattia renale cronica ( CKD ) incidente, nel corso di due decenni di follow-up.
Sono state confrontate queste associazioni con quelle di emoglobina glicosilata con diabete incidente, retinopatia e malattia renale cronica.

L’hazard ratio ( HR ) per il diabete incidente è stato pari a 4.96 per la fruttosamina sopra al 95° percentile e 6.17 per l’albumina glicata sopra al 95° percentile.

Le associazioni si sono attenuate ma sono rimaste dopo aggiustamento per l’emoglobina glicosilata.

La fruttosamina e l’albumina glicata sono state fortemente associate con la retinopatia ( P minore di 0.0001 per trend ).

Gli hazard ratio corretti per le multivariabili per nefropatia cronica per le persone con fruttosamina e albumina glicata al di sopra del 95° percentile sono stati, rispettivamente, pari a 1.50 e a 1.48, se confrontati con le persone senza diabete e con fruttosamina o albumina glicata sotto il 75° percentile.

La previsione di malattia renale cronica incidente in base alla fruttosamina ( C statistica 0.717 ) e alla albumina glicata ( 0.717 ) è stata quasi forte quanto HbA1c ( 0.726 ), ma HbA1c è risultata superiore alla fruttosamina e albumina glicata per la previsione del diabete mellito incidente con C statistica rispettivamente, di 0.760, 0.706 e 0.703.
Fruttosamina e albumina glicata sono state fortemente associate con diabete mellito incidente e con le sue complicanze microvascolari, con valore prognostico paragonabile a quello dell’emoglobina glicosilato. ( Xagena2014 )

Selvin E et al, Lancet 2014;2:279-288

Endo2014



Indietro