A Focus on CV
EASD 2017
EASD 2017

Terapia intensiva del diabete e chirurgia oculare nel diabete mellito di tipo 1


Lo studio DCCT ( Diabetes Control and Complications Trial ) ha mostrato un effetto benefico del controllo glicemico intensivo di 6.5 anni sulla retinopatia nei pazienti con diabete mellito di tipo 1.

Tra il 1983 e il 1989, 1.441 pazienti con diabete di tipo 1 nello studio DCCT sono stati assegnati in maniera casuale a ricevere terapia intensiva anti-diabete o terapia convenzionale volta a prevenire i sintomi iperglicemici.

I pazienti sono stati trattati e seguiti fino al 1993. In seguito, 1.375 di questi pazienti sono stati seguiti nello studio osservazionale EDIC ( Epidemiology of Diabetes Interventions and Complications ).

L’anamnesi di procedure chirurgiche oculari auto-riportate è stata raccolta annualmente.

È stato valutato l'effetto della terapia intensiva rispetto alla terapia convenzionale sull'incidenza e sul costo della chirurgia oculare durante questi 2 studi.

Nel corso di un follow-up mediano di 23 anni, sono state effettuate 130 operazioni oculari in 63 dei 711 pazienti assegnati alla terapia intensiva ( 8.9% ) e 189 operazioni oculari in 98 dei 730 pazienti assegnati alla terapia convenzionale ( 13.4% ) ( P minore di 0.001 ).

Dopo aggiustamento per i fattori basali di DCCT, la terapia intensiva è stata associata a una riduzione del rischio di chirurgia oculare correlata al diabete mellito del 48% ( P minore di 0.001 ) e con una riduzione del rischio di tutte le procedure oculari simili del 37% ( P=0.01 ).

42 pazienti che hanno ricevuto la terapia intensiva e 61 che hanno ricevuto la terapia convenzionale hanno subito l'estrazione della cataratta ( riduzione del rischio aggiustato di terapia intensiva, 48%; P=0.002 ); 29 pazienti che hanno ricevuto la terapia intensiva e 50 che hanno ricevuto la terapia convenzionale sono stati sottoposti a vitrectomia, chirurgia per il distacco della retina, o entrambi ( riduzione del rischio aggiustato, 45%; P=0.01 ).

I costi della chirurgia sono stati inferiori del 32% nel gruppo di terapia ad alta intensità.

Gli effetti benefici della terapia intensiva sono stati completamente attenuati dopo aggiustamento per i livelli medi di emoglobina glicata per l’intero follow-up.

In conclusione, la terapia intensiva in pazienti con diabete mellito di tipo 1 è risultata associata a una sostanziale riduzione del rischio a lungo termine della chirurgia oculare. ( Xagena2015 )

The DCCT/EDIC Research Group, N Engl J Med 2015;372:1722-1733

Endo2015 Oftalm2015 Chiru2015



Indietro