A Focus on CV
Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Exenatide efficace nel trattamento del diabete di tipo 2 con scarso controllo glicemico con Metformina


Uno studio ha valutato la capacità dell’Exenatide ( Exendin-4 ), un mimetico dell’incretina, di migliorare il controllo glicemico nei pazienti con diabete di tipo 2 che non riescono a raggiungere il controllo glicemico con dosi massimali di Metformina.

Lo studio è stato effettuato su 336 pazienti, ed ha avuto la durata di 30 settimane.
Un totale di 272 pazienti ha completato lo studio.

Al basale i pazienti avevano in media 53 anni, un indice di massa corporea ( BMI ) medio di 34.2 kg/m2 ed un valore medio di HbA1c ( emoglobina glicosilata ) pari a 8.2%.

Dopo 4 settimane su placebo, i pazienti si sono autosomministrati 5microg di Exenatide o placebo, per via sottocutanea, due volte al giorno, per 4 settimane, terapia seguita da 5 microg o 10 microg di Exenatide o placebo, per via sottocutanea, due volte al giorno, per 26 settimane.

Tutti i partecipanti hanno continuato il trattamento con Metformina.

A 30 settimane, i cambiamenti dell’HbA1c dal basale sono stati in media pari a –0.78 % nel gruppo che ha assunto 10microg, -0.40 % nel gruppo 5microg , e +0.08 % nel gruppo placebo ( P aggiustato < 0.002 ).

Dei soggetti valutabili, il 46% su 10microg, il 32% su 5microg ed il 13% su placebo hanno raggiunto valori di HbA1c pari o inferiori al 7% ( P < 0.01 versus placebo ).

I soggetti trattati con Exenatide hanno mostrato una progressiva perdita di peso dose-dipendente ( in media -2.8 kg nel gruppo su 10microg, -1.6 kg nel gruppo su 5microg; P < 0.001 versus placebo ).

Le reazioni avverse che si sono manifestate con maggior frequenza sono state di natura gastrointestinale, e generalmente lievi-moderate.

L’incidenza di ipoglicemia da moderata a lieve è stata bassa e simile tra i bracci di trattamento, senza nessun caso di grave ipoglicemia.

Exenatide ha ridotto i livelli di HbA1c senza provocare un aumento di peso corporeo o l’insorgenza di grave ipoglicemia tra i pazienti con diabete di tipo 2 che non sono stati in grado di raggiungere il controllo glicemico con la Metformina.( Xagena2005 )

De Fronzo R et al, Diabetes Care 2005; 28: 1092-1100

Endo2005 Farma2005


Indietro