Xagena Mappa
A Focus on CV
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Efficacia e sicurezza di Insulina degludec 3 volte a settimana versus Insulina glargine 1 volta al giorno in pazienti naive per insulina con diabete di tipo 2


I risultati di uno studio esplorativo di fase 2 hanno mostrato che l’Insulina deglutec ( Tresiba ), una Insulina basale con un profilo di azione superiore a 42 ore, ha fornito un controllo glicemico simile quando somministrata 3 volte a settimana ( IDeg 3TW ) rispetto alla iniezione una volta al giorno di Insulina glargine ( Lantus ) ( IGlar OD ).

Per fornire ulteriori prove a riguardo, sono stati condotti 2 studi di fase 3 pe confrontare efficacia e sicurezza di IDeg 3TW con IGlar OD in pazienti naive per il trattamento con Insulina e affetti da diabete mellito di tipo 2.

In 2 studi della durata di 26 settimane, randomizzati, in aperto, a gruppi paralleli e di non inferiorità Insulina degludec è stata somministrata lunedì, mercoledì e venerdì prima della colazione ( IDeg 3TWAM ) nello studio AM ( 94 Centri in 7 Paesi ) o con il pasto serale ( IDeg 3TWPM ) nello studio PM ( 89 Centri in 7 Paesi ), ed è stata confrontata con la somministrazione giornaliera di Insulina glargine.

Adulti con diabete mellito di tipo 2 ( HbA1c 7.0-10.0%; indice di massa corporea uguale o inferiore a 45 kg/m2 ) sono stati assegnati in maniera casuale, e in un rapporto 1:1, senza stratificazione a Insulina degludec 3 volte a settimana o Insulina glargine una volta al giorno.

Entrambi i gruppi hanno continuato ad assumere Metformina con o senza inibitori della dipeptidil peptidasi-4 ( DPP-4 ).

L’Insulina è stata titolata per raggiungere una concentrazione ematica di glucosio auto-misurata prima della colazione compresa tra 3.9 e meno di 5.0 mmol/L.

L’esito primario era la non-inferiorità del regime con Insulina degludec 3 volte a settimana rispetto a quello con Insulina glargine una volta al giorno, valutato con il cambiamento del valore di emoglobina glicosilata ( HbA1c ) dal basale alla settimana 26 ( limite di non-inferiorità 0.4% ) con ANOVA in una analisi per intent-to-treat ( gruppo di analisi completo ).

Sono stati reclutati 460 pazienti per lo studio AM ( IDeg 3TWAM, n=230; IGlar OD, n=230 ) e 467 pazienti per lo studio PM ( IDeg 3TWPM, n=233; IGlar OD, n=234 ).

Dopo 26 settimane, la concentrazione media di emoglona di tipo A ( HbA ) è diminuita dello 0.9% ( IDeg 3TWAM ) e dell’1.3% ( IGlar OD ) nello studio AM, e dell’1.1% ( IDeg 3TWPM ) e 1.4% ( IGlar OD ) nello studio PM.

La non-inferiorità non è stata confermata in nessuno degli studi ( differenza stimata del trattamento [ IDeg 3TWAM-IGlar OD ] 0.34%; [ IDeg 3TWPM-IGlar OD ] 0.26% ).

Nei 2 studi, i tassi confermati di ipoglicemia ( concentrazione ematica di glucosio auto-misurata prima della colazione inferiore a 3.1 mmol/L o grave [ che richiedevano assistenza ] ) sono risultati compresi tra 1.0 e 1.6 episodi per paziente-anno e sono risultati simili per i 2 regimi IDeg 3TWAM e IGlar OD ( rate ratio rimato [ ERR ] 1.04 ), ma più alti per IDeg 3TWPM che per IGlar OD ( ERR 1.58 ).

Il tasso di ipoglicemia notturna confermata è risultato più alto per IDeg 3TWAM che per IGlar OD ( ERR 2.12 ); non sono state osservate differenze significative tra IDeg 3TWPM e IGlar OD ( ERR 0.60 ).

In conclusione, il minore controllo glicemico e l’aumento del rischio di ipoglicemia con Insulina degludec 3TW rispetto a Insulina glargine OD non permette di sostenere un regime con 3 somministrazioni settimanali. ( Xagena2013 )

Zinman B et al, The Lancet Diabetes & Endocrinology 2013; 1: 123-131

Endo2013 Farma2013


Indietro