Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Gastrobase.it

Inibizione cronica di DPP-4 con Sitagliptin associata a protezione contro disfunzione ventricolare sinistra ischemica in pazienti con diabete di tipo 2 e malattia coronarica


L'ormone incretina, glucagone-like peptide-1 ( GLP-1 ), promuove l’assorbimento del glucosio miocardico e può migliorare la tolleranza miocardica all'ischemia.
Il glucagone-like peptide-1 (7-36) endogeno è potenziato dalla inibizione farmacologica della dipeptidil peptidasi-4 ( DPP-4 ).

L’obiettivo di uno studio è stato quello di verificare se l’inibizione cronica della dipeptidil peptidasi-4 da parte di Sitagliptin ( Januvia ) sia in grado di esercitare una protezione nei confronti dalla disfunzione ventricolare sinistra ischemica durante il test da stress con Dobutamina in pazienti con diabete mellito di tipo 2 e malattia coronarica.

In totale, 19 pazienti con diabete mellito di tipo 2 si sono sottoposti a ecocardiografia da stress con Dobutamina con Doppler tissutale in due diverse occasioni: la prima ( controllo ) durante l’assunzione di ipoglicemizzanti orali, e la seconda dopo l'aggiunta di Sitagliptin ( 100 mg una volta giorno ) per circa 4 settimane.

Sitagliptin ha aumentato i livelli plasmatici di glucagone-like peptide-1 (7-36) e, alla tensione di picco, ha aumentato la funzione ventricolare sinistra totale ( frazione di eiezione 70.5% vs 65.7%, P minore di 0.0001; velocità sistolica mitralica anulare, 11.7 cm/s vs 10.9 cm/s, P=0.01 ) e la funzione ventricolare sinistra regionale, valutata mediante velocità sistolica di picco e tasso di deformazione in 12 segmenti appaiati non-apicali.

Questo dato si è verificato soprattutto a causa di un effetto cardioprotettivo sui segmenti ischemici ( tasso di deformazione in segmenti ischemici, -2.27 vs –1.98 s(-1), P=0.001 ), mentre non è stato osservato alcun effetto in segmenti non-ischemici ( -2.19 vs -2.18 s(-1), P=0.87 ).

Nella fase di recupero a 30 minuti, l’inibizione della dipeptidil peptidasi-4 ha mitigato la riduzione dello stordimento miocardico postischemico osservato nella scansione di controllo.

In conclusione, l'aggiunta di inibitori della dipeptidil peptidasi-4 con Sitagliptin al regime di trattamento dei pazienti con diabete mellito tipo 2 e malattia coronarica è associata a un miglioramento sostenuto delle prestazioni miocardiche durante il test da stress con Dobutamina, e a un miglioramento della riduzione della stordimento postischemico. ( Xagena2014 )

McCormick LM et al, Circ Cardiovasc Imaging 2014; 7: 274-281

Endo2014 Cardio2014 Farma2014


Indietro